A chi spettano le riparazioni in caso di rottura all’interno di un appartamento affittato?

A rispondere a questa domanda è il Codice Civile: le piccole riparazioni, quelle relative alla manutenzione dell’apparecchio (nel caso delle locazioni di un appartamento che si affitta arredato), spettano all’inquilino. Al contrario, tutte le necessaità d’intervento più gravi, come la sostituzione di tubi e condutture dell’acqua, o, ancora, la sostituzione di un elettrodomestico, sono, invece, a carico del proprietario dell’immobile. Per piccola manutenzione s’intende quella dipendente da deterioramento prodotto dall’uso e non da quelle dipendenti da vetustà o da caso fortuito.

D’altronde, quando si parla di riparazioni, nessuno vorrebbe mettere mano al portafoglio, ecco perché alla fine ci rimettiamo al buon senso delle persone.

Unisciti alla discussione

Confronta Strutture

Confronta